Mantenersi in forma in estate – Come praticare lo sport

Arriva l’estate, molte palestre e centri polisportivi chiudono e diviene obbligatorio, per chi pratica sport a livello amatoriale, continuare a svolgere una corretta pratica di attività fisiche varie. Considerando, poi, che il periodo estivo vede praticamente tutti – dalla persona meno attiva a chi regolarmente fa sport –  impegnarsi nella pratica quotidiana sportiva, è opportuno stabilire un procedimento per affrontare al meglio un periodo di attività fisica intenso e al caldo.

Vediamo quali accorgimenti seguire per una sana attività sportiva in estate.

Allenamento funzionale per praticare sport in estate

Innanzi tutto, diciamo che occorre applicare la metodologia nota come allenamento funzionale, che consiste in una pratica costante di attività fisiche che mirano al raggiungimento di un obiettivo legato ad una performance, rispettando la fisiologia e la biomeccanica del corpo e allenandosi con metodo e intelligenza.

Nello specifico, occorre prima di tutto costanza, poiché nulla si ottiene senza un po’ di impegno e sudore. Inoltre, essere continui nella pratica dello sport significa favorire lo stato di benessere psicofisico che, altrimenti, sarebbe difficile da raggiungere.

Il primo obiettivo di qualsiasi sportivo, soprattutto di chi pratica sport a livello amatoriale, è quello di far diventare l’attività sportiva una vera e propria abitudine quotidiana, stimolando in qualsiasi momento il movimento del corpo: andare a piedi (quando è possibile) o salire a piedi le scale, per esempio, modificando l’attitudine alla sedentarietà.

allenamento in estate

Allenamento in estate - Foto: runningtimes.com

Obiettivi dell’allenamento estivo


La prima grande conquista di uno sportivo dilettante, soprattutto in estate, è quello di allenarsi ogni giorno senza esagerare. In particolare, gli aspetti da tenere in seria considerazione sono:

    • eliminare i chili di troppo (soprattutto se si esce da un lungo periodo di inattività). Consigliate attività come il jogging e il nuoto – possibilmente in piscina – che consentono di dimagrire in minor tempo;
    • tonificare il corpo, abbinando la tonificazione dei muscoli e il dimagrimento. Anche in questo caso, attività come il nuoto, ma anche esercizi cardio e a corpo libero possono risultare molto utili.3;
    • rendere flessibili i muscoli, eseguendo esercizi per la postura, di allungamento e di compensazione muscolare (per esempio il pilates). L’inattività e la sedentarietà, infatti, determinano vizi posturali e problematiche fisiche che permettono una corretta attività sportiva;
    • adattare il programma di allenamento alle proprie esigenze, applicandosi quotidianamente ma senza avere fretta di ottenere risultati.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.