Il benessere degli italiani risente della crisi economica

Per via della crisi, gli italiani stanno rinunciando a mangiare sano e a mantenersi in forma. Per assurdo, aumenta la spesa per l’acquisto di farmaci antidepressivi.

Cresce, infatti, il numero di persone costrette a risparmiare sul cibo, a volte anche improvvisando diete o regimi alimentari per nulla utili a salute e benessere del corpo. Per la prima volta, dal 2005, cala il numero di porzioni di frutta e verdura consumate quotidianamente, con un conseguente aumento dell’obesità, da Nord a Sud.

Crisi econimica e benessere - Come reagiscono gli italiani

Crisi econimica e benessere: come reagiscono gli italiani - Foto: controcampus.it

In questo panorama per niente incoraggiante, inoltre, un altro dato preoccupa per la salute degli italiani: l’aumento di soluzioni rapide per disturbi grandi e piccoli, di tipo alimentare e psicologico. Proprio per questo, aumenta la spesa per l’acquisto di farmaci antidepressivi, cresciuto di oltre quattro volte in soli 10 anni.

Questo dato mostra come sia diffuso un certo disagio tra la popolazione, poiché a questo si aggiunge anche un ulteriore aumento del numero delle persone che, ogni anno, si rivolgono a uno psicologo o a uno psichiatra per un supporto o un consulto medico.

Il quadro generale, in sostanza, è preoccupante soprattutto se si pensa a come le persone possano rinunciare a una dieta corretta e al proprio benessere a beneficio di farmaci e sedute dallo psicologo quando, invece, sarebbe sufficiente una sana e regolare attività fisica.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.